SEZIONE: COMUNICATI UNISIN

In tribunale lavoratori e Sindacato fanno cappotto su Bnl: 6-0! Vigliotti: tutti i giudici finora chiamati ad esprimersi confermano ciò che gridiamo a gran voce da due anni e cioè che queste cessioni di ramo d’azienda sono illegittime e i lavoratori vanno reintegrati in BNL “Oramai si fa fatica a non perdere il conto delle sentenze, quel che è certo è che con BNL siamo a tanto a zero” afferma Vigliotti commentando la quarta pronuncia – che in realtà è a sua volta composta di 4 sentenze su quattro distinti ricorsi collettivi di decine e decine di lavoratori – dei…

BENE HA FATTO ABI AD INTERESSARE GOVERNO E ISTITUZIONI SULLA NECESSITA’ DI TUTELARE LE LAVORATRICI ED I LAVORATORI BANCARI RISPETTO ALL’OBBLIGO DI RISERVATEZZA IN CASO DI SEGNALAZIONE DI OPERAZIONI SOSPETTE. “L’iniziativa decisa oggi all’unanimità dal Comitato Esecutivo dell’Associazione Bancaria Italiana è importante ed è totalmente condivisa la preoccupazione che possano derivare pregiudizi concreti a danno dei Dipendenti bancari. E’ assolutamente necessario, infatti, alla luce anche dei recenti fatti di cronaca relativi a presunti abusi nell’accesso ai dati ed alle informazioni derivanti da segnalazione di operazioni sospette, tutelare l’anonimato delle Lavoratrici e dei Lavoratori del Settore che nell’adempimento dell’obbligo di segnalazione…

Abbiamo seguito il processo di selezione di un partner per l’aggregazione della Banca Popolare Sant’Angelo sin dal conferimento dell’incarico agli amministratori indipendenti in esito al Rapporto Ispettivo ed alle prescrizioni comunicate dall’Autorità di Vigilanza. Abbiamo quindi incontrato l’Azienda, dopo la ricezione delle manifestazioni di interesse, per approfondire alcuni temi di interesse sindacale a partire dalle prospettive di integrazione. In premessa, non sembrano esserci sovrapposizioni territoriali tra le reti commerciali delle banche interessate alla aggregazione della Popolare Sant’Angelo che sono Banca Popolare di Sondrio, Medio Credito Centrale e Banca Popolare di Ragusa. Il Sindacato è interessato alla migliore integrazione possibile del…

“Dopo la sentenza con la quale, a luglio, il giudice del lavoro ha accolto il ricorso dei lavoratori dell’IT di BNL ceduti a Capgemini, una nuova sentenza accoglie il primo dei numerosi ricorsi intentati da centinaia di colleghi contro la cessione di altri 7 presunti rami d’azienda, inerenti il back office e destinati ad AST, srl del Gruppo Accenture” spiega Tommaso Vigliotti, Segretario Nazionale di UNISIN e Segretario Responsabile per il Gruppo Bnl/BNPP Paribas.“Quelle cessioni sono illegittime, i presunti rami d’azienda non rispettano i requisiti fissati dalla normativa vigente: ne eravamo convinti quando abbiamo osteggiato in tutti i modi quelle…

Ci saranno 1.000 uscite volontarie incentivate e assunzione di 500 giovani e stabilizzazione di altri 200 colleghe e colleghi con contratto di somministrazione. Dopo giornate di intense trattative, alle prime ore del mattino del 23 dicembre, UNISIN e le altre organizzazioni sindacali di BPER Banca hanno sottoscritto con l’azienda tre importanti accordi relativi alla razionalizzazione della rete sportelli, al nuovo modello organizzativo B-Customer e alla manovra sul personale. Alle mille uscite con esodo incentivato fanno da contraltare le assunzioni di 500 giovani e la stabilizzazione di 200 risorse in somministrazione, che avverranno tempestivamente rispetto alla progressione del piano di uscite,…

Da ormai molto tempo segnaliamo con forza una delle problematiche che affligge soprattutto il Sud e Isole, quella della desertificazione bancaria dei territori. Abbiamo di fronte a noi un Paese a due velocità. Ce lo dicono gli esperti, gli amministratori e i dati che riguardano l’economia e la presenza di sportelli bancari al Sud e nelle Isole maggiori. Dalla tavola rotonda su “Sviluppo dei Territori e desertificazione bancaria” tenuta da UNISIN/CONFSAL a Gibellina lo scorso 9 giugno era emerso come alla desertificazione bancaria segue quella economica che, a sua volta, determina il calo demografico evidente soprattutto nelle giovani generazioni riscontrato…

La Camera dei Deputati ha approvato ieri in via definitiva il DDL di conversione con modificazioni del DL 145/2023, meglio noto come Decreto Anticipi, che tra le varie novità prevede una diversa modalità di calcolo dei fringe benefit, ponendo fine alla spinosa questione per i dipendenti bancari. Per i mutui a tasso fisso viene preso a riferimento il tasso in vigore al momento della stipula; per i mutui a tasso variabile invece si prende a riferimento quello alla data di scadenza di ogni singola rata. “Dopo una dura battaglia, finalmente abbiamo la legge che tutela i redditi dei dipendenti bancari…

“Banco Bpm ha presentato per il triennio 2023-2026 un piano industriale che valuto positivamente e che ora deve rappresentare lo strumento per confermare l’autonomia e garantire la crescita della banca”. Così il Segretario Generale di UNISIN/CONFSAL Emilio Contrasto al termine dell’incontro di presentazione del piano industriale di Banco Bpm con l’Amministratore Delegato Giuseppe Castagna e gli altri Segretari Generali delle Organizzazioni Sindacali del credito. “Banco Bpm è riuscito a superare in passato fasi di grande difficoltà grazie anche a chi ha saputo guidarlo in maniera positiva e lungimirante. Non va poi dimenticato che i buoni risultati di oggi sono anche…

“Con il voto di oggi è stato compiuto un importantissimo passo per risolvere definitivamente l’annosa e ingiusta questione dei mutui a tasso agevolato concessi ai dipendenti bancari dagli Istituti di credito, fortemente penalizzati dalle norme tributarie sui cosiddetti fringe benefit”. È quanto dichiara il Segretario Generale di UNISIN/CONFSAL, Emilio Contrasto, alla notizia che è stato approvato in commissione Bilancio del Senato un emendamento riformulato al Decreto Anticipi che chiarisce strutturalmente l’applicazione delle norme fiscali sui fringe benefit. “Voglio esprimere un sincero ringraziamento nei confronti di tutte le forze politiche presenti in Parlamento – aggiunge Contrasto – e, in particolare, del…

Nella giornata di Giovedì 23 Novembre u.s. è stato firmato l’accordo di rinnovo del Contratto Nazionale di categoria che sarà sottoposto alle assemblee delle Lavoratrici e dei Lavoratori nei prossimi mesi. L’accordo è stato raggiunto al termine della lunga trattativa, con il Casl ABI e Intesa Sanpaolo, iniziata quest’anno e che ha visto momenti di aspro confronto con controparte rischiando spesso la rottura. Si tratta di un contratto di grande valenza economica e normativa. Tra i risultati ottenuti ricordiamo l’incremento di € 435,00 mensili (pari all’importo richiesto in piattaforma), che sarà suddiviso in quattro tranches delle quali la prima, di…